Crea sito

UFOS TRIANGOLARE ATTORNO AL MONTE BERNINA

Senza appello: Crolla il mito TR-3B

 

dario.giacoletto@vodafone.it

Le note e sconcertanti vicende ufologiche avvenute negli ultimi dieci anni in Valmalenco, hanno generato nella popolazione locale, ma non solo, la consapevolezza che intorno al monte Bernina ed in particolare in questa valle di confine con la Svizzera, sono avvenuti e stanno avvenendo eventi particolari se non straordinari, a carattere ufologico, di importanza mondiale. Ormai tutta la popolazione locale è divenuta consapevole e attenta, quindi laddove ad esempio si sentono arrivare i jet nostri, le persone interessare immediatamente si domandano se trattasi di scramble, pertanto puntano le loro fotocamere alla ricerca degli intervenuti. Foto genuine e straordinarie sono state prodotte a centinaia, ma l’interesse mediatico diversamente interessato e quindi volutamente disattento e fuorviato, poi faranno la differenza. Questo blog ha proposto a centinaia le molteplici e incredibili fotografie e, altrettante ne potrebbe proporre. Importanti sono però gli aspetti da rendere noti, in grado di generare in modo sempre più valido e completo, il quadro d’insieme della vicenda.

1

 

Come sopra affermato, quando si sentono volare sopra la vallata dei velivoli nostri, la prassi diventa: Prendi la fotocamera e riprendili; avrai molte possibilità di riprendere anche gli oggetti volanti esotici che i nostri stanno andando ad individuare.

Assodato quanto detto, negli ultimi anni gli attenti osservatori della Valmalenco hanno però riscontrato altri aspetti interessanti; quali ad esempio il fatto che ad essere interessati agli ufo della Valmalenco non sono solamente le forze che inviano i jet militari o droni di ultima generazione, ma privati cittadini che battono la zona con velivoli leggeri ed elicotteri. Ora andiamo a comprendere per quale motivo indirizzo l’attenzione del lettore nella direzione del rapporto tra elicotteri e ufo.

Il giorno 27/9/2019, sopra Sondrio, un elicottero era utilizzato per dei particolari lavori, mentre uno spettacolare ufo era ripreso nei suoi paraggi. Questa casualità lasciò perplessi coloro che ne ebbero notizia, ma l’elicottero era in zona per fatti propri e non per intercettare l’ufo. Quindi un caso di pura casualità da parte dell’elicotterista, sebbene la domanda è la solita: Come è possibile che l’ufo non sia stato visto?

2

Casuale pure quanto presente nella foto 2, quando era stato ripreso l’elicottero del pronto soccorso mentre stava intervenendo in alta Valmalenco dove vi era stata una valanga. In quel contesto erano presenti e volteggiavano nei paraggi, delle sfere bianche, indice di non meglio identificati oggetti volanti manifestanti tale estetica. Vicenda avvenuta il 17/3/2017.

3

Ovviamente non è logico pensare che i piloti del pronto soccorso si dilettano nell’andare ad intercettare gli ufo, ma si può tranquillamente ipotizzare che la casualità semmai esiste, oppure l’intenzionalità degli amici di sopra, può fare la differenza. Nulla sino ad ora ci è pervenuto in quanto a testimonianze da parte dei piloti del soccorso, nonostante pare improbabile che non abbiano visto; ma possiamo comprendere il perché. Le due soprastanti foto ci fanno vedere il fatto avvenuto il 16/8/2019. Mentre l’elicottero del pronto intervento svolgeva la funzione per il quale lì era stato inviato, sopra la Valmalenco erano presenti alcune sfere luminose, in questo caso verdi, che percorrevano qui e là, la vallata a bassa quota. Possibile non vederle, quando altri invece hanno avuto il tempo di vederle e fotografarle?

Sino ad ora abbiamo considerato alcuni esempi di elicotteri che si sono trovati casualmente laddove vi era la presenza di OVNI o UFO; mentre ora ci spostiamo dove la casualità, almeno apparentemente pare non reggere più.

4

Mediante l’ingrandimento 4 vediamo la presenza di un OVNI di strana e nuova tipologia e, di un elicottero nero di grossa dimensione. La vicenda è avvenuta il 23/4/2020, nei pressi dell’aeroporto di Sondrio/Caiolo. Al momento non ci è dato sapere di quale tipo o appartenenza di elicottero si tratta; ma una cosa è certa: I piloti dell’elicottero stazionante in quella posizione, non potevano non vedere la presenza dell’UFO!

Quanto riportato nel presente articolo per quanto riguarda la presenza di elicotteri in concomitanza con la presenza di velivoli alieni, non è casuale; in quanto ci serve da introduzione all’evento principale di questo articolo. Prima occorre però una ulteriore premessa.

La presenza di oggetti non identificati sopra la Valmalenco è praticamente costante nel tempo da una decina di anni a questa parte; ma con delle precise varianti. Vi sono talune tipologie di velivoli che sono costanti nel tempo, quindi visti e ripresi da anni. Vi sono poi altre tipologie che compaiono per un certo lasso di tempo, per poi scomparire del tutto. Poi vi sono tipologie che compaiono e scompaiono mediante periodi più o meno brevi. Un esempio di questi ultimi è il velivolo che riguarda la vicenda che ora andremo a considerare; ovvero il sottostante velivolo della foto 6 che poi è anche lo stesso della foto 1. La foto 5 ci fa invece vedere un oggetto della stessa tipologia, ripreso però in occasione del caso di Tirano avvenuto il 30/10/2015.

5

Valmalenco 27/6/2020. Da alcuni giorni ne era segnalata la presenza in zona. Diverse le testimonianze con relativo invio di materiale fotografico, riguardante un triangolo equilatero nero similare se non uguale a quello del caso di Tirano. La vicenda che ora andiamo a riportare si è sviluppata in alta Valmalenco, sopra la zona di Chiareggio, nei pressi del lago Pirola. Zona per appassionati di alpinismo e trekking.

6

Ad un certo punto il testimone sente un elicottero sorvolare la zona. Tutto normale, ma meglio porvi attenzione, nel caso che si possa riprendere nelle vicinanze, qualche velivolo esotico. Cercando di individuare e riprendere l’elicottero, il testimone si accorge che in zona vi è un altro velivolo completamente silenzioso. Volteggia leggero, pare giocare con l’elicottero; come da foto 1. L’ufo triangolare è ben visibile, mentre l’elicottero di piccola dimensione è più lontano. Altre presenze saranno riscontrate al PC quando si andranno ad operare gli ingrandimenti. Non è al momento possibile dire di cosa si tratta, semmai cercheremo di farlo in prossimi articoli. Occorre però sottolineare che di frequente quando sono ripresi velivoli alieni di una certa stazza, nelle vicinanze si riscontrano altre presenze non facilmente definibili, le quali fanno ipotizzare che si tratti di piccoli droni che vanno a perlustrare la zona, oppure piccoli moduli per la discesa a terra delle singole entità.

A detta del testimone, di elicotteri in zona ve ne era uno solo e non si sentivano altri rumori. Il testimone comprende l’importanza della scena che si ritrova davanti, quindi scatta foto in serie. Complimenti, in quanto ha realizzato una sequenza veramente eccezionale! Il velivolo alieno che sta fotografando è quello del quale si hanno notizie seppure vaghe, da ben oltre mezzo secolo. La propaganda mediatica al servizio del sistema, non potendolo ignorare, da circa trent’anni ce lo propina quale modello TR-3B del Progetto Aurora. Quindi un velivolo avveniristico, antigravitazionale, dalle prestazioni strepitose, sarebbe stato tenuto segreto in tutti questi anni, senza mai concederci alcuna prova ufficiale certa della sua esistenza, per poi andare ad esibirsi bellamente sopra il laghetto della Pirola!!!

Certamente se la massa ha creduto alla informazione propinataci, relativa al Covid-19, può credere pure che il Progetto Aurora con il TR-3B ha ora deciso di presentarci questo straordinario velivolo in quel di Chiareggio sul lago Pirola; ma certamente almeno avrebbero dovuto invitare qualche TV e qualche giornalista precedentemente distratto!

7

 Nonostante in alta montagna non sia frequente incontrare persone ovunque e, ancora meno uno spettacolo ufologico del genere, il testimone autore delle foto ha riferito che mentre riprendeva il volteggiare dei velivoli in cielo, altra persona non di sua conoscenza, stava fotografando proprio allo stesso indirizzo, come da foto sottostante. A questo punto non è possibile non inviare un invito a quel signore con berretto girato, affinché si renda disponibile a contattarci. Siamo certamente curiosi di vedere cosa ha ripreso nella occasione e di scambiarci alcune opinioni in merito.

8

Come accennato in precedenza, la fine del mese di giugno è stata costellata da una serie di avvistamenti di questo OVNI triangolare/equilatero. Le segnalazioni sono pervenute dal basso sin da Sondrio e  a salire sino in cima alla Valmalenco. Ovviamente non tutte le persone sono abituate ad osservare cosa vola in aria. E’ il caso di questi due signori i quali mentre passeggiano tranquillamente, non vedono quanto sta accadendo proprio davanti ai loro occhi.

9

La soprastante foto ci fa vedere l’OVNI in un frangente mentre si sta allontanando; ma appena un attimo prima era ben più visibile, come da foto sottostante. Questo evento è avvenuto il giorno 24/6/2020, pertanto tre giorni prima di quello del lago Pirola. Come evidente dalla sottostante foto, in cima al monte retrostante si vedono i due torrioni della cabinovia del Palù; pertanto è deducibile l’esatta posizione in cui si trovava l’OVNI.

10

L’oggetto è stato ripreso più volte e, non è possibile proporre tutte le numerose foto. In questo frangente stava volteggiando sopra i centri di Lanzada, Chiesa, Caspoggio, Vassalini e comunque a non molta distanza dal lago della Pirola dove verrà ripreso tre giorni dopo.

Stessa scena mediante la foto 11. Proviamo ad immaginarci cosa possono aver visto le persone che stavano alle piste del Palù, oppure da Primolo, oppure anche solamente le webcam della zona! Ovviamente nulla possono aver visto i sistemi satellitari, i radar civili e militari, gli astrofili, i professionisti della fotografia e altri…

Nel caso della foto sottostante il velivolo si presenta di lato, parrebbe a forma di triangolo isoscele, ma ciò è dovuto unicamente alla prospettiva. Una particolarità che questo velivolo presenta, è la sfericità centrale, evidente in taluni casi e praticamente invisibile in altri. Come però si evidenzia mediante il video sotto proposto, e le due immagini 12, questi velivoli possono generare mediante un campo di forza, una sfera bianca di varie dimensioni; sino al giungere a nascondere totalmente il velivolo posto al suo interno. In genere quando l’oggetto scompare dentro la sfera bianca, cosa confermata da numerosi video, poi saetta via a velocità incredibili, dimostrando di disporre di sistema anti gravitazionale.

11

CONCLUSIONE

La presente persistente ondata di giugno relativa agli avvistamenti riguardanti questo velivolo triangolare equilatero nero, dimostra in modo inequivocabile che non si tratta di TR-3B nostro, ma di un velivolo posto in gioco da una volontà a noi aliena, con lo scopo di svolgere una precisa funzione al momento non definibile. Se consideriamo che tutto quanto operato da questo velivolo, poteva essere eseguito nella più assoluta invisibilità, in quanto in altre occasioni questo velivolo ha dimostrato di possedere tali doti, ne emerge per conseguenza che il farsi vedere e fotografare è conseguenziale di una scelta ben precisa. Se questo ragionamento è corretto, ne consegue quindi che mediante queste esibizioni, loro intendono comunicarci palesemente la loro presenza. Delle nostre autorità, nonché della strategia da costoro imposta in base al quale gli alieni sulla Terra non esistono e non devono esistere, si fanno tranquillamente un baffo!

Da dove poi provengono o dove sono localizzati è altra faccenda tutta da sviluppare e, l’ipotesi extra/terreste non è la sola oppure la principale e più plausibile.

12

 Se invece questi sono velivoli nostri, super segreti, non si comprende per quale motivo sono mantenuti segreti, quando poi vengono insistentemente ad esibirsi in Valmalenco! Queste sono però considerazioni già ampiamente affrontate in precedenti articoli, al quale nessun esperto di TR-3B ha dato risposta esaustiva, cosa che ancora attendo:

https://presenze-aliene.blogspot.com/2018/10/ufo-triangolari.html

http://presenze-aliene.blogspot.com/2018/04/tecnologia-nostra-o-loro.html

https://www.youtube.com/watch?v=UnUpJw5sahg

Un dato di fatto è che in Italia prevale il mito in base al quale: L’ERBA DEL VICINO E’ SEMPRE LA PIU’ BELLA!

Pur considerando le manifestazioni su tutto il pianeta, al momento non emerge alcuna segnalazione dal quale si evince che siano state eseguite spettacolari esibizioni quali quelle della Valmalenco. Vogliamo continuare a tenere la testa sotto la sabbia? Continuare a far credere che le autorità non sanno e che se sapessero ce lo direbbero? Qui i casi sono due: O l’autorità è inefficiente ed incapace e allora va rimossa; oppure è capace ma mistificatoria, pertanto va rimossa. Esattamente come per la faccenda Covid-19. Se invece vi è dell’altro, allora è giunto il momento di eliminare il SEGRETO DI STATO.

Un appello particolare ai piloti degli elicotteri, se non sottoposti al vincolo della segretezza militare, FATEVI SENTIRE, noi sappiamo che voi avete visto.

Contribuite al risveglio collettivo, non assecondate ulteriori varianti di virus!

http://presenze-aliene.blogspot.com/

2,380 Visite totali, 4 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.