Crea sito

Teotihuacan: La capitale del mondo sotterraneo

Sotto la struttura di una piramide a Teotihuacan in Messico gli archeologi hanno scoperto un tunnel che si pensa sia stato costruito per imitare il mondo sotterraneo.

Le scansioni effettuate elettronicamente nella città antica hanno mostrato l’enorme portata del tunnel misterioso. L’archeologo Veronica Ortega, che è una delle persone coinvolte nella scoperta, ha affermato che la scoperta del tunnel  ha dato conferma che la città di Teotihuacan è stata costruita con lo stesso tipo di schema di gallerie associate ai grandi monumenti, con la funzione di riprodurre il mondo sotterraneo.

Risultati immagini per Teotihuacan
Una bella ed enigmatica veduta della piramide ripresa dalla “via dei morti”

Il tunnel era nascosto  10 metri sotto la struttura della piramide e si estende dalla Piramide della Luna, che è la più grande struttura che si trova nel sito alla piazza centrale. Ortega ha continuato dicendo che tutta la funzione del tunnel potrebbe essere stata per riprodurre quello che si trova nel sottosuolo. Si dice che sia il mondo in cui gli animali, le piante e altre vite si sono originate. Ha continuato dicendo che era del tutto possibile che fosse stato utilizzato per rituali e forse utilizzato come parte di cerimonie per celebrare i cicli dell’agricoltura.

Risultati immagini per Teotihuacan tunnel
Gli scavi a griglia degli archeologi nel tunnel

Gli archeologi hanno detto che il passo successivo sarà di entrare nel tunnel in modo che possa essere esplorato da vicino. I ricercatori ora sperano che il tunnel non sia già stato saccheggiato; Un tunnel precedente che era stato trovato nel sito aveva subito furti e saccheggi .

Si pensa che la città avesse potuto avere una popolazione di più di 125.000 persone ad un certo punto. Si dice che sia stata costruita durante il primo e il settimo secolo e poi nel 550AD sia stata abbandonata. Si pensa che il sito sia stato utilizzato per fare sacrifici umani perchè resti umani sono stati trovati sul sito. Il tunnel è stato scoperto per la prima volta a giugno, ma i dettagli della constatazione sono appena stati resi pubblici a Città del Messico dall’Istituto Nazionale di Antropologia e Storia.

Follia e sacrifici di massa duravano per mesi. 

Come Chichen Itza, anche questa scoperta fatta a Teotihuacan dimostra il particolare legame tra i popoli precolombiani al mondo sotterraneo. Ma non solo in sud america. Anche se giornali e blog non ne hanno parlato molto anche le costruzioni in Bosnia, databili a 30.000 anni fa, evidenziano la volontà di popoli antichi di creare un legame con  il mondo sotterraneo. Come le piramidi ambivano al cielo, l’altra faccia della medaglia era infatti il culto per il mondo sotterraneo. Molti ricercatori hanno denunciato strani avvistamenti durante gli scavi nei tunnel, presenze percepite come tutt’altro che positive. Se queste presenze avevano influenze sulle caste sacerdotali è ancora prematuro da sostenere.

[http://www.hackthematrix.it]

 

3,706 Visite totali, 5 visite odierne

One Comment

  1. ho visitato il sito archeologico trent’anni or sono e sono rimasto affascinato dl luogo e dalla capitale. Ieri sera ho assistito su mediaset la trsmissione condotta da Giacobbo in modo impeccabile e ho rivissuto i luoghi visti tanto tempo fa. Bellissima la visita che ci ha illustrato nel sottosuolo dove sono stati ritrovati reperti archeologici di grande valore. Spero che la perlustrazione continui nelle altre stanze cosi’ da far luce ai motivi degli scavi nel sottosuolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.