Crea sito

Stati Uniti: avvistato lo Sheepsquatch: Questa volta è stato fotografato e ripreso

Sheepsquatch , noto anche come “White Thing” (la cosa bianca), è un criptide lanuginoso segnalato in numerose contee della West Virginia, prevalentemente nella regione sud-occidentale dello stato. Le contee con il maggior numero di avvistamenti sono Boone, Kanawha, Putnam e Mason, con un’impennata di avvistamenti nella contea di Boone durante la metà degli anni ’90.

È descritto come un quadrupede delle dimensioni di un orso e come esso può anche muoversi su due zampe ed è coperto interamente da una pelliccia di lana bianca. La sua altezza è stimata in 2,5 metri, apparentemente di muscolatura possente ma agile e molto scattante. Ha una testa lunga e appuntita, simile a un cane ma con lunghi denti a sciabola e un set di corna a una sola pinna non dissimili da quelli di una giovane capra. I suoi arti anteriori terminano in mani simili a zampe, simili a quelle di un procione ma più grandi, mentre la coda è lunga e glabra come quella di un opossum.

Sheepsquatch-1

È noto per l’odore di zolfo che lascia per difesa o per segnare il territorio attributo classico della puzzola. Graffia gli alberi, ne sono stati osservati i segni diverse volte, oppure li colpisce come un ariete.

Si crede che la zona in cui dimora e da cui proviene è quella dei monti degli Appalachi che sono sempre stati un focolaio di fenomeni paranormali oltre ad essere considerati come uno dei luoghi più misteriosi d’America.

Risultati immagini per appalachi

Innumerevoli sono i rapporti che riferiscono di bizzarre creature e misteriose luci in movimento che negli ultimi due secoli sono state ripetutamente avvistate da occasionali testimoni.

Il mistero che circonda questa località particolarmente remota è stato ignorato o dimenticato fino a quando nuove prove conclusive sono emerse dalle valli di Brown Mountain nel North Carolina. Molto tempo prima che i coloni bianchi rivendicassero l’area vicino alla montagna, i nativi americani raccontavano strane storie di entità  che sembravano nascondersi all’interno della loro montagna sacra.
Si dice che questa bizzarra bestia lanosa e bianca si sposta tra le aree boscose della Virginia e della Virginia dell’Ovest, e resti uno dei più enigmatici e grandi mammiferi non ancora scoperti nella natura selvaggia degli Stati Uniti, anche se le gli avvistamenti segnalati sono innumerevoli non era mai stata ne fotografata ne ripresa in video fino a poco tempo fa.
Immagine correlata
Contea di Boone. Questa foto è l’originale scattata attraverso una macchina fotografica ad innesco da un cacciatore di cervi che aveva piazzato l’apparecchio vicino ad una mangiatoia trappola. Da diverso tempo il cacciatore non vedeva più nessun cervo nella propria riserva e dopo aver trovato feci contenenti oltre che mais anche resti non digeriti di carne, insospettito dalla possibile presenza di un predatore decise di indagare, ma certamente quello che ha trovato negli scatti lo ha lasciato sbigottito.
Da quanto è stato ritrovato nelle feci, l’animale si può classificare quindi come onnivoro, il che rende ancora tutto più singolare.

Origini occulte?

Sarebbe interessante capire se i primi coloni hanno avuto a che fare con la bestia, che tutto sembra ma di certo non amichevole, hanno dato vita a qualche culto come forma di riverenza, culto che può essersi poi evoluto nel famoso culto del capro.

La logica ci insegna che se delle persone, delle piccole comunità stanziate in aree estremamente selvagge, lontane dalla civiltà e completamente isolate da tutto incominciano a trovare animali da soma o da latte uccisi brutalmente, e udendo anche versi orribili provenire dal buio profondo delle foreste, la prima idea e quella di porgere doni ad esso per non essere attaccati. Questo insegna la storia di certi eventi.

Indagheremo…

3,817 Visite totali, 17 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.