Scoperta una nuova enorme Cometa

 

ENORME SCOPERTA DI COMETA:

 

Gli astronomi hanno appena scoperto una cometa così grande che potrebbe effettivamente essere un pianeta minore. L’oggetto si chiama 2014 UN271. Gli astronomi Pedro Bernardinelli e Gary Bernstein lo hanno trovato nelle immagini d’archivio del Dark Energy Survey. Sembra essere larga circa 100 km, 2 o 3 volte più grande della cometa Hale-Bopp da record degli anni ’90. Sopra: un’immagine della scoperta (inserto) e l’orbita dell’enorme cometa 2014 UN271.

Ora per le cattive notizie. Sebbene il 2014 UN271 stia cadendo verso il sole, potremmo non vederlo mai a occhio nudo. Al massimo avvicinamento all’inizio del 2031, la cometa colosso sarà appena fuori dall’orbita di Saturno, troppo lontano per essere osservata a occhio nudo. Alcuni astronomi stanno stimando una luminosità massima vicino a magnitudine +17, circa la stessa di Caronte, la luna di Plutone.

È ancora una scoperta sorprendente. 2014 UN271 ha un’orbita estremamente allungata che si estende dalle vicinanze di Saturno fino a una distanza impressionante di quasi un anno luce. Ai limiti estremi della sua orbita, 2014 UN271 percepisce a malapena la gravità del sole e potrebbe essere strappato del tutto dal Sistema Solare dall’effimera attrazione delle maree galattiche. La scoperta di un tale viaggiatore durante il suo breve periodo tra i pianeti è davvero molto fortunato.

Si parla di una missione spaziale per intercettare 2014 UN271. L’Agenzia spaziale europea sta costruendo una sonda chiamata Comet Interceptor progettata per studiare le comete provenienti dallo spazio profondo. Esso, o qualcosa di simile, potrebbe essere in grado di visitare 2014 UN271 tra un decennio.

Con un oggetto come questo, dobbiamo aspettarci delle sorprese. 2014 UN271 non rappresenta certamente una minaccia per la Terra, ma potrebbe illuminare più (o meno) del previsto. Diversi gruppi di astronomi hanno già rilevato segni di degassamento anche se il 2014 UN271 è ancora oltre Urano. I primi segni di attività possono essere di buon auspicio per la visibilità futura attraverso piccoli telescopi se non ad occhio nudo.

Per saperne di più su questo oggetto, ti invitiamo a leggere il feed Twitter del co-scopritore Pedro Bernardinelli.
Meteo spaziale in tempo reale

 

https://www.spaceweather.com/

2,428 Visite totali, 2 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.