Crea sito

Missione Apollo 17: Fotografati misteriosi oggetti in movimento

Astronauti della missione Apollo 17,  erano spesso seguiti durante il volo spaziale sulla Luna, da moltissimi oggetti sconosciuti.  La maggior parte di loro ha ammesso di aver visto gli UFO mentre erano in orbita.

Ricordiamo ai lettori che Apollo 17 è stata l’undicesima e ultima missione con equipaggio umano del programma spaziale americano Apollo da parte della NASA. Il lancio del vettore Saturn V avvenne a Cape Canaveral il 7 dicembre 1972 alle 05:33:00 UTC con a bordo il Comandante Eugene Cernan, il pilota del Modulo di Comando Ron Evans e il pilota del Modulo Lunare Apollo Harrison Schmitt. Si tratta del più recente volo umano oltre l’orbita terrestre bassa e il primo lancio notturno di tutto il programma.

Già durante i numerosi avvistamenti UFO del 1950, registrati sulla Terra,  misteriosi oggetti sono stati monitorati anche sulla Luna dalle stazioni di monitoraggio del governo che si trovano in complesse strutture segrete nel deserto in Arizona e Nevada e all’interno di basi  sotterranee di montagna. Più tardi anche le sonde sovietiche e americane in orbita sopra la Luna,  hanno cominciato a fotografare strutture misteriose, oggetti in movimento, luci lampeggianti e questi avvistamenti avvenivano non solo sulla superficie lunare ma anche nello spazio. Questi documenti che attestano gli avvistamenti UFO, sono stati censurati tutti dalla NASA.

Durante il viaggio verso la Luna dell’equipaggio dell’Apollo 17, gli astronauti hanno fatto diverse fotografie dei paesaggi lunari. Nel video sotto potete controllare voi stessi, una serie di tre immagini prese da Apollo (modulo di comando 17)  in orbita lunare e lo Skywatcher “Streetcap1” li ha elaborati per voi,  scoprendo un oggetto circolare che appare solo in una di queste fotografie. E ‘questo oggetto circolare sarebbe uno degli oggetti extraterrestri in movimento, fotografati dagli astronauti di Apollo?

VIDEO

[http://www.complottisti.com]

2,561 Visite totali, 2 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.