Crea sito

LA LUNA NERA

 

Oggi è il giorno della Luna nera:

ecco cosa significa (e perché non c’è da eccitarsi troppo)

 

Accade solo una volta ogni 33 mesi, è vero, ed è soprattutto un’occasione per osservare meglio il resto della volta celeste, o per fare un piccolo ripasso di astronomia. Ma niente “spettacoli” e “appuntamenti”

luna_nera
(foto: Redlio Designs/Getty Images)

Se lasciamo da parte tarocchi, cartomanzia, astrologia e serie tv, la Luna nera del 19 agosto 2020 (come peraltro tutte le altre Lune nere) si auto-definisce: è una Luna che appare completamente buia nel cielo, ossia in sostanza che non si vede. A renderla speciale è una coincidenza con il calendario che si verifica solo una volta ogni 33 mesi, ma gettando uno sguardo al cielo notturno tutto ciò che possiamo sperare di vedere sono stellePianeti e magari qualche sciame di meteore.

La doppia definizione di Luna nera

L’espressione Luna nera ha un’origine popolare e non scientifica, ed è diventata celebre soprattutto grazie ai social. La locuzione indica anzitutto una fase di novilunio, o di Luna nuova, in cui il nostro satellite naturale è illuminato dal Sole sulla parte esattamente opposta rispetto a quella che si affaccia sulla Terra. Di conseguenza, osservata dal punto di vista delle persone che scrutano il cielo notturno, la Luna appare molto scura, tanto da risultare quasi invisibile. Questa condizione, come ben noto, si verifica con grande regolarità ogni 29 giorni e mezzo (per la precisione, la durata media del mese lunare è di 29 giorni, 12 ore, 44 minuti e 3 secondi), e di fatto non può essere certo catalogata tra gli “appuntamenti imperdibili” con il cielo notturno.

Che cosa rende allora così particolare una Luna nera? Il fatto che sia un novilunio aggiuntivo rispetto a quanti mediamente ce ne siano in un dato intervallo di tempo del nostro calendario gregoriano. Dato che il mese lunare ha una durata abbastanza prossima a quella di ciascuno dei dodici mesi solari, nella grande maggioranza dei casi si verifica un novilunio una volta al mese, o equivalentemente ce ne sono 3 in ciascuna stagione, e 12 in ogni anno. Ma la piccola discrepanza tra mese lunare e mesi solari fa sì che, ogni tanto, possano verificarsi 13 Lune nuove nello stesso anno, oppure 4 nella stessa stagione, o ancora 2 nello stesso mese. Queste ultime due condizioni, in particolare, generano quella che viene chiamata Luna nera, lasciando spazio a un poco di confusione visto che la stessa espressione viene utilizzata per indicare due coincidenze leggermente diverse. Dunque ecco la definizione:

Una Luna nera è il secondo novilunio di uno stesso mese, oppure la terza delle quattro Lune nuove di una stessa stagione

Quella del 19 agosto 2020 è ovviamente una Luna nuova di tipo stagionale e non mensile, dato che quella precedente è stata il 20 luglio e la prossima sarà il 17 settembre. L’aspetto eccezionale di quest’anno è che anche a giugno il novilunio è caduto in estate: la stagione estiva è infatti iniziata sabato 20 giugno, mentre il novilunio è stato il giorno successivo, il 21. Dunque nell’estate 2020 abbiamo in totale quattro Lune nuove, e la terza è proprio quella odierna.

La cadenza delle Lune nere

Dal punto di vista astronomico, il novilunio si è verificato questa mattina alle 4:41 ora italiana. Per chi si trova nel nostro Paese, dunque, i momenti migliori per (non) osservare la Luna sono la notte appena trascorsa e quella che è in arrivo. A causa del fuso orario, negli Stati Uniti il novilunio è caduto nelle ultime ore di martedì 18 agosto, ed è per questo che alcuni siti anche italiani riportano (erroneamente) la data del 18.

Per quanto riguarda la frequenza con cui questi eventi si ripresentano, le Lune nere di tipo stagionale (come quella di oggi) si verificano come già anticipato ogni 33 mesi, e la prossima sarà il 19 maggio 2023. Se invece si considerano le Lune nere di tipo mensile, la coincidenza si ripropone ogni 29 mesi, e il prossimo (non) appuntamento sarà nell’aprile del 2022. La Luna nera non va comunque confusa con la Luna blu, che è una coincidenza molto simile ma che riguarda le Lune piene anziché le Lune nuove, né con la Luna rossa, che si può verificare in occasione di un’eclissi di Luna.

Le date di novilunio, infine, sono quelle in cui si possono verificare le eclissi di Sole: qualora la Luna sia esattamente interposta tra il Sole e la Terra, si può generare sulla superficie terrestre un cono d’ombra. In questo caso però non accadrà, e infatti la prossima eclissi solare sarà in occasione del novilunio del 14 dicembre 2020 (ma non sarà visibile dall’Italia, bensì dall’America del Sud). Alcuni siti hanno parlato di “eclissi solare” pure per l’evento odierno, ma non è affatto vero.

Il vero spettacolo in cielo

Per quanto possa essere ingannevole definire la Luna nera di per sé uno “spettacolo”, è pur vero che l’arrivo del novilunio (come tutti i noviluni, del resto) è un’occasione per osservare meglio il resto del cielo notturno. Grazie alla bassa luminosità generale dovuta alla Luna in ombra, sarà più semplice osservare (o fotografare) il cielo stellato, magari approfittandone anche per gettare uno sguardo alle galassie visibili e ai Pianeti illuminati dal Sole. Giove e Saturno, condizioni meteo permettendo, dovrebbero essere molto ben visibili, ed entrambi posizionati nella costellazione del Sagittario. Con un po’ di fortuna, si potrebbe ancora vedere qualcosa dello sciame delle Perseidi, anche se il picco è già stato superato da qualche giorno.

 

https://www.wired.it/scienza/spazio/2020/08/19/oggi-luna-nera-cosa-significa/

2,887 Visite totali, 2 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.